Ultima modifica: 12 dicembre 2017

Gli studenti del Vittorini e il Maua (Museo di Arte Urbana Aumentata)

Il progetto Milano Città Aumentata, finanziato dal Comune di Milano attraverso il Bando alle Periferie e di cui è capofila la cooperativa BePart, ha coinvolto attivamente gli studenti della 4F e 2 studenti della 5L, con il supporto del loro tutor di Alternanza Scuola Lavoro, il prof. Giuseppe Licata.

L’obiettivo era quello di trasformare i cinque quartieri Niguarda-Bovisa, QT8-Gallaratese, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Giambellino-Lorenteggio in avamposti museali di street art, accessibili a tutti grazie alla tecnologia della realtà aumentata.

Per capire il funzionamento della realtà aumentata, ecco l’approfondimento che il Corriere della Sera di Domenica 10 dicembre ha dedicato a questo progetto: LaLettura.

Il prossimo 17 dicembre è previsto un evento di chiusura che prevede al mattino un itinerario della street art aumentata al Giambellino, che prelude all’inaugurazione del MAUA, Museo di Arte Urbana Aumentata.

Fra le fotografie che in quell’occasione saranno esposte, e poi animate, ci saranno anche quelle realizzate dagli studenti del Vittorini nel corso del workshop di mappatura fotografica. A questo link Facebook si possono trovare tutti i dettagli dell’evento: https://www.facebook.com/events/131819667501130/

Allegati